Unbreakable Kimmy Shmidt è basato su di una storia vera?

Non del tutto. O meglio, è un mix ben romanzato.

Sono ufficialmente diventata dipendente da serie Tv dalla sottoscrizione di un abbonamento Netflix,  ma anche prima non ero messa molto bene. I telefilm odierni sono fatti bene, molti sono geniali; e soprattutto sono comodi per chi studia: puoi fare una pausa ogni due – tre ore senza sentirti troppo in colpa, giusto il tempo di una puntata.

Detto ciò, ho finito ieri la prima serie di Unbreakable Kimmy Shmidt contorcendomi dal dubbio: SARÁ MICA BASATO SU DI UNA STORIA VERA? Anche e soprattutto perché quel tipo di abito, di pettinatura, la poligamia e l’abuso di minori erano già stati accennati in questo stesso modo in Shameless (la ragazzina in affidamento da V e Kevin, Ethel). Stessa pettinatura, stesso abito, stessi costumi sessuali; non poteva essere un caso.

Ma in italiano non ho trovato nulla e mi sono presto arresa, così ho cercato qualcosa sulle donne Talpa, trovando questo, un articolo su persone che si erano autonomamente tumulate. Ok, nulla di grave e coercitivo. Ma la ricerca era appena iniziata.

Proseguendo trovo finalmente le donne vestite come le Donne Talpa di Kimmy Shmidt e ciò che vedo non mi piace per niente. Un bastardo maledetto (Warren Jeffs) per fortuna ora in carcere, ma anche altri individui che plagiano le menti altrui per l’esclusivo piacere di stupratori di bambine. Ci sono molti altri adepti di questa chiesa di Gesù dei Santi e boh, degli ultimi giorni qualcosa di simile, e arrestarli è difficile perché le donne, che in questa setta vengono sposate da bambine, costrette a ripetute gravidanze, poi anche scambiate tra sti maledetti, sono talmente plagiate nella testa da non reagire e anzi nascondere tutto.

Inoltre non vanno a scuola si educano tra loro e vivono in circuiti ristrettissimi. Per fortuna ogni tanto ne arrestano qualcuno.

E scusate lo stile pessimo di questo pezzo ma la cosa mi disgusta tanto da congelarmi il lessico. Invidio chi riesce a ironizzarci sopra, con tutto il cuore li invidio.

Ora il collegamento tra la poligamia e paura dell’Apocalisse mi sfuggiva.

Si può aver paura dell’Apocalisse anche rimanendo single o monogami, o poligami ma ALMENO CON ADULTI CONSENZIENTI; ci sono il simpatico Peter Larson o il ricchissimo Larry Hall come esempi. Ma non divaghiamo, torniamo a Gesù Cristo e gli ultimi giorni con tutti i santi.

In italiano trovo come tale la definizione dei Mormoni, qui come in altri articoli, e la precisazione che la poligamia non sarebbe più praticata da oltre un secolo. Tra l’altro io ho visto delle donne Mormone in Italia e non sono vestite come quelle in foto

warren-jeffs-wives

(alcune delle mogli di Warren il simpaticone)

E quindi continuo cercando Chiesa fondamentalista di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni e trovo un’interessante articolo (fonte), e che riporta anche uno studio effettuato, per stare più sicuri ( La poligamia non è una cosa molto bella. Eggrazie). Ecco, la chiave era FONDAMENTALISTA. Ovvio.

Quindi “Il gruppo fondamentalista si è separato dalla Chiesa mormone ufficiale (Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni) intorno agli anni ’20 per continuare a praticare la poligamia, diventata illegale nel 1890, ma profondamente voluta dal profeta fondatore, Joseph Smith.” (dall’articolo su Vanity Fair). Anzi pare che la Chiesa Mormone ci abbia tenuto particolarmente a distanziarsi dalla vicenda Warren e altri casi similari. I Mormoni non sono poligami. E ci siamo. Ma la fine del mondo?

Tutti gli articoli trovati su questa setta parlano esclusivamente della potenza di questo Warren, che, condannato all’ergastolo, continua a dettare legge. E degli abusi sessuali, attuati anche verso i maschi non si sa motivati come. Pare che la chiesa si stia sgretolando, molti fuggono e si sono costituiti centri di ascolto e sostegno per gli ex adepti.

Una delle spiegazioni più chiare trovate è:

“I mormoni credono che vi siano diversi livelli o regni dopo la morte: il Regno Celestiale, il Regno Terrestre, il Regno Telestiale e le tenebre di fuori. Dove finiranno gli uomini dipende da cosa essi credono e fanno in questa vita mortale. La Bibbia ci dice che dopo la morte andiamo in cielo o all’inferno a seconda che abbiamo avuto fede in Gesù o no. Partire dal corpo come credenti significa abitare con il Signore (2 Corinzi 5:6-8). I non credenti sono mandati all’inferno, ovvero nel soggiorno dei morti (Luca 16:22-23). Quando Gesù verrà per la seconda volta, riceveremo corpi nuovi (1 Corinzi 15:50-54). Ci saranno un nuovo cielo e una nuova terra per i credenti (Apocalisse 21:1), e i non credenti saranno gettati nell’eterno stagno di fuoco (Apocalisse 20:11-15). Non ci sarà una seconda possibilità di redenzione dopo la morte (Ebrei 9:27). (da qui, non so che squadra religiosa siano)

E poi sul loro sito riguardo la vita eterna. Insomma bisogna comportarsi rettamente per aspirare alla vita eterna nel migliore dei livelli. Questo non risponde esattamente alla domanda “perché trombarsi ragazzine?” ma, seriamente, se si riesce a convincere la gente che la Bibbia che ha letto fino ad allora non era tradotta correttamente (come pensano anche i Testimoni di Geova), e che l’unica sicura sia quella tradotta da Joseph Smith (altro furbacchione, aveva 40 mogli), perché  non approfittarsene per sfogare i propri bassissimi istinti?

Insomma, Tina Fey ha davvero creato una serie televisiva fatta bene, di cui parlerò approfonditamente in seguito, ma soprattutto è riuscita a entrare con ironia all’interno della testa di una persona rinchiusa per anni da un pazzo visionario. Che lo fosse stata in un bunker, o in un ranch, infine, fa poca differenza.

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...