Palla against le mamme isteriche

(14 Agosto 2013, dal vecchio blog)

(Palla è la mia parte infantile, ndr)

La sera di San Lorenzo sono andata a sentire Ominostrano con uno dei suoi gruppi in una bellissima festa kitsch: Natale d’Agosto. In un parco avevano ricreato uno di quei giardini eccessivamente decorati con luminarie con le quali le famiglie americane ricche e grasse fanno le gare coi vicini.

Avete presente quelle enormi renne e angioletti completamente fatti di luci? E poi c’era anche una capanna a dimensione naturale che fungeva da palco. E di tanto in tanto nevicava schiuma. Una roba allucinante soprattutto considerando che il cantante che si esibiva era un sosia di Elvis. Quindi il massimo del trash.

Fantastico.

Io amo questi eccessi.

Ad ogni modo.

C’era la trucca-bimbi.

Per la precisione era per tutti, il cartellone diceva “Trucca-bimbi e facce horror per adulti”  qualcosa del genere.

Io volevo essere truccata, così da risultare a tono con l’ambiente, per il quale ero davvero troppo NORMALE!!!

Così mi sono messa in fila, col portafoglio in mano (si dava una offerta libera ma volevo far capire che avrei pagato, che ero in fila per essere truccata).

Ho anche chiesto a qualcuno di cambiarmi dieci euro in due da cinque, così da far capire che avrei pagato ben cinque euro!!!

(al contrario delle isteriche che han dato 50 striminziti centesimi per ogni fastidioso fanciullo)

La scena era del tipo “Vorrei ma non posso” tipica delle donne mestruate for ever sposate troppo presto, o che avrebbero voluto far la fila loro per farsi truccare, ma si vergognavano. Così sfogavano le loro frustrazioni facendo litigare i loro pargoli per la fila. “Stai attento che perdi il posto! Non ti far scavalcare!”

Io chiaramente mi sono fatta placidamente scavalcare dal prodotto di questi uteri nervosi.

Dopo una mezz’oretta e dopo essermi fatta scavalcare da 4-5 dolcissimi cuccioli di Tirannosaurus rex con il ghigno soddisfatto delle loro matrici che mi guardavano cercando di capire per quale orrendo mucchietto d’ossa (si sa i loro figli sono i più belli) io stessi facendo la fila, ho azzardato una domanda alla ragazza:

“Senti scusa, dopo aver fatto i bimbi hai un minuto per truccare me?”

SILENZIO DA PRE-DISGRAZIA ANNUNCIATA

Una decina di avvoltoi impazziti con la messa in piega perfetta mi guardano sconvolti:

CI SONO PRIMA I BAMBINI!!!!!!!

” Ma infatti ho detto dopo, dopo i bambini…”

CI SONO PRIMA I BAMBINI !!!!!!

“Ma io mi sono messa in fila”

CI SONO PRIMA I BAMBINI !!!!!!!!!!!!!!!!!

” Va bene, scusate, buona serata”

Una bimba mi si avvicina e mi chiede:

” che trucco horror ti volevi fare?”

Ci ho pensato un po’ (io veramente volevo la farfalla…) ho guardato le produttrici di candide creature ed ho risposto indicando col mento:

“come quella signora lì”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...